Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

Sognatori di Parole - La poetica delle Reverie - Immaginario e Immaginale

La poetica delle Reverie Gaston Bachelard Edizioni Dedalo 1993

..."L'infanzia è il pozzo dell'essere"...Il pozzo è un archetipo, una delle immagini più pesanti per l'anima umana...
Juan Ramon Jimenez (Platero et moi, trad. ed. Seghers, pag.64), scrive: . Un sognatore di parole non può passare davanti ad una simile reverie senza notarla... ..personale Reverie sugli incontri e sui luoghi dell'etere..: ..cosa è il mondo virtuale.. ...è un po' come ritrovarsi a dover raggiungere una meta preposta attraverso una tratta giornaliera di un bus di linea..stessi orari, stesse coincidenze, stesso affollamento, stessi volti..a volte odori insopportabili, altre volte ammiccamenti sensuali, altre volte fastidio epidermico..poi capita di intavolare conversazioni edificanti con lo sconosciuto che sale a metà tragitto e speri di rivedere l'indomani, oppure dai per certo che hai trovato le persone "giuste" perfette per fantasticare, poi ti rendi conto che ti eri ad…

Lavoiser - Carlos de Oliveira - Neorealismo Portoghese

Lavoiser
Nella poesia, natura variabile delle parole, niente si perde o crea, tutto si trasforma: ogni poesia, nel suo profilo incerto e calligrafico, già sogna  un altra forma.
Se la poesia  analizzasse la propria oscillazione interiore, cristallizzasse un altro movimento più sottile, quello della struttura in cui si generano millenni più tardi questi immaginari fiori calcarei, troverebbe  il suo micro rigore.
L'uccello; la sua anatomia rapida; forma piena di fretta, che si condensa appena il necessario per essere visibile nel cielo, senza ferirlo; modello d'altri voli: nubi; e vento lieve, foglie; adesso, attonito, apre le ali nel deserto della tavola; tenta di gridare ai falsi uccelli che la morte è diversa: incrociare il cielo con la soavità d'un sussurro e sparire.
La prima forma è ancora elastica; le altre induriscono nell'aria, più angolose; ma tutte pesano, elaborando leggi di caduta: e cadono; gravi; ridotte allo spazio del loro peso; il volo è il singolare astratto, o meglio, la metafora delle ali, che sott…